fbpx

Compagnia delle Fate: a grande richiesta, la Dottoressa Ines Mordente, specialista in dermatologia, malattie veneree e dermatologia estetica, risponde nuovamente alle vostre domande sulla medicina estetica.

 

  • PARIAMO DI CAPILLARI SUL VISO: COME TRATTARLI?

Dr.ssa Ines Mordente risponde: quello dei capillari è un inestetismo molto diffuso, si tratta di vene piccolissime, che si manifestano in determinate zone del volto. Sono trattati con una tecnica laser con la quale si va a coagulare tali capillari. Successivamente bisognerà applicare una terapia domiciliare, prima tra tutte l’utilizzo di  una crema  solare adatta al proprio tipo di pelle.

 

 

  • CERA BAFFETTO CON PELLE SENSIBILE, QUALI SONO LEALTERNATIVE?

Dr.ssa Ines Mordente risponde: Le alternative possono essere, l’uso del laser per l’epilazione a diodi e la luce pulsata.

 

 

  • INFEZIONI FUNGINE, COME TRATTARLE?

Dr.ssa Ines Mordente risponde: Le infezioni fungine sono quelle causate da degli organismi detti funghi o miceti. Appaiono sulla pelle con macchie bianche oppure rosse. Il problema maggiore di queste infezioni è la recidività. Le terapie utilizzate per eliminare questo tipo di infezioni, sono sia quelle domiciliari con l’uso di prodotti specifici, sia quelle abbinate a sedute di fototerapie da fare in uno studio specialistico.

Ad ogni modo una terapia ben eseguita porta sempre alla guarigione.

 

 

  • E’ CONSIGLIABILE LAVARE VISO E DECOLLETE’ CON ACQUA CALDA OPPURE ACQUA FREDDA?

Dr.ssa Ines Mordente risponde: Assolutamente con acqua fredda. Con l’acqua calda si rischia solo di creare macchie rosse, prurito e vasodilatazioni.

 

 

  • PER I GLUTEI CHE TECNICHE CONSIGLIA?

Dr.ssa Ines Mordente risponde: Acido Ialuronico. Bastano delle iniezioni di acido ialuronico per modellare e dare tono ai glutei. E’ un trattamento che dura nel tempo anche fino a 10 mesi ed è molto richiesto prima dell’estate. Non crea disagio o fastidio nelle attività quotidiane ed ha un risultato immediato e visivo.

Sei hai domande per la dottoressa Ines Mordente clicca qui