fbpx

L’usanza di regalare uova ha radici nella cultura delle popolazioni pagane, dove questo gesto simbolico rappresentava un modo per augurare fertilità, prosperità e rinascita.

 

 

UOVO DI PASQUA: IL SIGNIFICATO SIMBOLICO

Regalare uova di cioccolato a Pasqua è una delle tradizioni più dolci e più amate e rappresenta un’usanza dalle antichissime origini che si è ormai diffusa nella cultura occidentale. Già nel Mondo Antico, l’uovo era considerato come un oggetto sacro e dal forte significato evocativo, in quanto custode di una nuova vita.

 

Se già i Persiani usavano scambiarsi le uova di gallina come gesto di buon auspicio per l’inizio della primavera, questa tradizione si diffuse poi nel tempo fra le popolazioni egizie, greche e romane, con questi ultimi che usavano sotterrare un uovo dipinto di rosso nei terreni da coltivare come rituale per renderli fertili dopo l’inverno.

 

 

 

Con l’avvento del cristianesimo nel mondo occidentale, l’uovo fu poi associato alla sacra festività della Pasqua come modo per celebrare la rinascita di Gesù Cristo e come simbolo di resurrezione e speranza nella vita eterna. La tradizione dell’uovo come dono di Pasqua si diffuse poi nel Medioevo e se già in Germania si iniziò a donare delle semplici uova bollite dipinte e decorate con colori naturali, i sovrani dell’epoca erano soliti commissionare delle uova artificiali rivestite con preziosi materiali quali oro, argento e platino che venivano consegnate come dono di corte durante la festività.

 

NASCITA DELLE UOVA DI CIOCCOLATO IN FRANCIA

L’usanza moderna di mangiare uova di cioccolato a Pasqua ha invece origine nel Settecento, quando il chocolatier francese David Chaillou inventò il primo uovo di cioccolato artigianale con crema di cacao. Questa sua invenzione gli fu commissionata del re Luigi XIV, che volle sostituire l’oro con il cioccolato nella realizzazione dei doni pasquali dell’epoca e concesse al suo artigiano il diritto esclusivo di vendere cioccolato nella città di Parigi.

 

 

La nascita delle uova di cioccolato così come amiamo gustarle oggi è invece attribuita a François Louis Cailler, che nel 1819 inventò nel suo stabilimento svizzero uno speciale macchinario per la lavorazione del cacao. Questa sua invenzione consentiva di lavorare il cacao e di trasformarlo in una pasta di cioccolato manipolabile in più forme solide, partendo dalle famose tavolette e fino ad arrivare alle amate uova di cioccolato.

 

 

CHI HA INVENTATO L’UOVO DI PASQUA DI CIOCCOLATO CON SORPRESA?

L’invenzione dell’uovo di cioccolato con sorpresa si deve all’orafo e gioielliere russo Peter Carl Fabergé, che nel 1887 fu incaricato dallo zar Alessandro III di realizzare un uovo di Pasqua sfarzoso da regalare alla zarina Marija Fëdorovna. Questo preziosissimo oggetto era decorato con platino, smalti e pietre e come sorpresa conteneva un gioiello al suo interno. La produzione in serie delle prime uova di cioccolato vuote fu opera, invece, dell’inglese John Cadbury che a fine Ottocento inventò il primo uovo di cioccolato con sorpresa all’interno e diede il via alla commercializzazione del regalo di Pasqua più dolce e più amato da bambini e adulti.

 

 

Compagnia delle Fate augura a tutti una serena ma soprattutto Dolce Pasqua.