fbpx

Il giorno di Capodanno segna l’inizio del nuovo anno. Per tutti è un momento di bilanci, ma anche di festeggiamenti. La notte del 31 dicembre si organizzano feste e cene con gli amici e i parenti più cari. Anche quest’anno vivremo il capodanno come un momento di passaggio: da due anni per tutti difficile, al futuro ricco di speranze.

Ma non in tutto il mondo il Capodanno si festeggia lo stesso giorno: che significato e origine ha la festa di San Silvestro? Il primo giorno dell’anno corrisponde al Capodanno nel calendario gregoriano – il nostro calendario e della maggior parte dei paesi occidentali – e in quello giapponese. La storia del Capodanno ha origini pagane: il 1 gennaio è stato considerato il primo giorno dell’anno a partire 46 a.C. con l’introduzione del calendario giuliano. Prima dell’istituzione del calendario promulgato da Giulio Cesare, infatti, il primo giorno dell’anno coincideva con il primo giorno di marzo.

 

Come mai il Capodanno si festeggia in occasione del primo dell’anno?

I festeggiamenti risalgono alla festa pagana in onore del dio romano Giano – nome da cui deriva quello del mese di Gennaio – che si festeggiava subito dopo i Saturnali, le feste romane per il dio Saturno, che chiudevano l’anno.

Durante i secoli successivi, sebbene molti paesi europei avevano adottato il calendario giuliano che fissava Capodanno il 1 gennaio, in realtà la data del 1 giorno dell’anno cambiava da zona a zona. Per sempio in Inghilterra, Irlanda, Pisa e Firenze il Capodanno di celebrava il 25 marzo. In Spagna, invece, il primo giorno dell’anno era fissato al 25 dicembre, in corrispondenza con il Natale. In Puglia, Calabria e Sardegna si festeggiava il 1 settembre – che equivale al 14 settembre nel calendario gregoriano -.

CAPODANNO 1 GENNAIO

Le diverse date in cui si festeggiava il Capodanno nei paesi europei vennero poi fatte coincidere da papa Innocenzo XII tutte nel 1 gennaio a partire dall’anno 1691. La data del primo giorno dell’anno fissata per il 1 gennaio venne quindi ufficializzata nel calendario gregoriano e questo diede la spinta decisiva per riconoscere il Capodanno nel 1 gennaio. In Italia poi, durante il regime fascista, il Capodanno venne spostato al 28 ottobre – anniversario della marcia su Roma – per poi ritornare al consueto 1 gennaio dopo la caduta della Repubblica Sociale Italiana.

SAN SILVESTRO ORIGINE

È tradizione, in Italia, festeggiare il Capodanno tra la notte del 31 dicembre e il 1 gennaio. È per questo che ci si riferisce spesso alla notte del 31 dicembre, precisamente il giorno di San Silvestro, come al Capodanno. In realtà il 31 dicembre si festeggia San Silvestro ed è da considerarsi la vigilia del vero e proprio Capodanno.

 

Ultimo dell’anno con i bambini: come festeggiare in casa

 

 

Capodanno 2021 sarà particolare, perché, a causa delle restrizioni legate all’emergenza epidemica, la ricorrenza verrà festeggiata in casa, in compagnia di pochi amici o di pochi parenti.
In generale per la notte di San Silvestro l’opzione cenone in casa, secondo i pediatri, è la scelta più adatta alle famiglie con bambini, specie se questi sono molto piccoli (da 0 a 3 anni). Fino a questa età, ricordano i pediatri, sarebbe meglio garantire ai piccoli, un buon sonno e tranquillità, per non interrompere la routine e i ritmi quotidiani, per non fare i conti nei giorni successivi, con quei disturbi come insonnia e inappetenza.
I pediatri, quindi, suggeriscono di preferire una serata in casa con familiari e amici, in modo tale che il piccolo possa rimanere nel suo ambiente.
Stabilito che si farà il cenone in casa, una delle prime cose da tenere in considerazione è come organizzare la festa. La prima cosa da tenere in considerazione è quella di preferire amici con bambini, meglio se della stessa età, in modo che diventi più semplice gestire la serata avendo le stesse esigenze.
A questo punto, bisogna scatta l’organizzazione per il cenone e giochi per intrattenere i bambini. Secondo alcune indicazioni dei pedagogisti americani, è importantissimo coinvolgere i piccoli nei preparativi della festa: “Preparare la festa dell’ultimo dell’anno con i bambini, è anche un modo per divertirsi insieme in maniera educativa” affermano.
Infatti, rendere partecipi attivamente i pargoli, è un’opportunità, per tutti, di crescita. Perché, condividere i buoni propositi per l’anno nuovo e tutti i lavoretti manuali come preparare festoni o apparecchiare la tavola, rafforza l’unione familiare. In più, continuano i pedagogisti, un’esperienza davvero formativa, sarebbe leggere ad alta voce le letterine con i propositi positivi per l’anno nuovo e condividerli a mezzanotte tutti insieme.

Capodanno con i bambini da 0 a 3 anni

Per questa fascia d’età l’ideale è organizzare il cenone a casa, propria o di amici. Importante! Se andate a casa di amici, non dimenticate di portare tutto l’occorrente per il bambino: passeggino, pannolini di ricambio, pigiamino e pappa, così se si addormenterà, appena rientrati a casa sarà pronto per andare a letto.

Capodanno con i bambini dai 3 ai 5 anni

Se i vostri piccoli sono abituati ad andare a letto molto presto, potete organizzare un Capodanno finto! Cosa significa?
Celebrare l’evento, magari molto prima spostando le lancette degli orologi in… avanti. Sarà un ultimo dell’anno unico, divertente e ‘personalizzato’ a misura di bambino.

Capodanno con i bambini dai 5 anni in su

  1. Potete organizzare una bella caccia al tesoro da fare tutti insieme, per aspettare la mezzanotte.
  2. Organizzarsi con mestoli e padelle per tutti, chiedere agli amici invitati, di portare delle sveglie, sincronizzarle tutte sulla mezzanotte e, quando suoneranno… partire con un concerto di padelle per accogliere il nuovo anno.
  3. Organizzare un karaoke…
  4. Giocare tutti insieme ai travestimenti e indovinare il personaggio che si vuole rappresentare: il protagonista di una favola, di un film, un personaggio storico o della televisione…
  5. Se la casa lo consente, organizzare una festa parallela per i piccoli:magari un pigiama party.
  6. Organizzare un cenone a tema, in cui è richiesto ad ogni partecipante di indossare un capo di abbigliamento il più stravagante possibile, come un cappello alto alto che non passa dalla porta, scarpe da clown, o una parrucca divertente.

 

 

 

Compagnia delle Fate augura a tutte le Mamme i Papà ed a tutti i Bambini un Felice Anno nuovo.

Auguri.