fbpx

 

Come da tradizione, dal 1959, la festa della mamma si celebra la seconda domenica di maggio e quest’anno, la data è il 9 maggio.

In tanti pensano che l’origine di questa festa sia solo a scopo commerciale, ma in realtà, la festa della mamma ha un’origine molto antica.

Si celebrava già in epoca pagana, al tempo dei Greci e dei Romani,

Di queste celebrazioni si è persa traccia in epoca medioevale e rinascimentale dove le uniche feste “a tema mamma” erano quelle legate alla maternità della Madonna: “Madre di Dio”,

Theotokos, è il titolo attribuito ufficialmente a Maria nel V secolo, esattamente nel Concilio di Efeso del 431, ma affermatosi nella devozione del popolo cristiano già a partire dal III secolo.

La festa di Maria, madre di Dio, era in un certo senso la festa di tutte le mamme. Anche se loro non erano festeggiate proprio per niente.

Da questi antichi e ormai sconosciuti riti ai giorni nostri è passato molto tempo ma lo spirito è sempre lo stesso e quindi celebrare la donna nella più grande espressione della sua femminilità: la maternità. La festa dalla mamma così come la conosciamo oggi fu proposta nel maggio 1870 negli Stati Uniti da Julia Ward Howe, pacifista e femminista statunitense che si batteva per i diritti delle donne. L’iniziativa non ebbe molto seguito e nel 1908 fu riportata in auge da Anna Jarvis, un’altra attivista che organizzò il primo Mother’s Day della storia. Il successo raggiunto grazie a questa seconda celebrazione portò la ricorrenza all’attenzione del Congresso che nel 1914 la istituì come festività ufficiale, stabilendo di celebrarla la seconda domenica del mese di maggio. Ecco spiegata perché la data della Festa della Mamma non cade lo stesso giorno ogni anno.

Per quanto riguarda l’Italia, la prima giornata ufficiale dedicata alla maternità è stata organizzata durante l’epoca fascista,

il 24 dicembre 1933, in cui venivano premiate le madri che avevano avuto più figli. A metà Anni ’50 – per motivi religiosi ma anche commerciali –

questa festività fu spostata all’8 maggio e così rimase fino al 2000, quando si decise di fissarla nella seconda domenica del mese affinché cadesse sempre in un giorno festivo.

 

COSA REGALARE ALLA MAMMA

Un regalo che tutti possono fare alla mamma è senza dubbio un biglietto dolce e affettuoso con delle frasi belle che parlino di lei e di tutto ciò che ha fatto per te.

Le frasi sulla mamma non si contano, essendo la donna più importante nella vita di ciascuno, sono stati versati fiumi di inchiostro in proposito, sia da grandi autori della letteratura che da cantanti.

 

Ed è proprio in questa occasione che proponiamo una delle poesie più belle, scritta da Salvatore Di Giacomo, rinnovando i nostri auguri a tutte le mamme del Mondo.

 

“A MAMMA”

Chi tene ‘a mamma
è ricche e nun ‘o sape;
chi tene ‘o bbene
è felice e nun ll’apprezza

Pecchè ll’ammore ‘e mamma
è ‘na ricchezza
è comme ‘o mare
ca nun fernesce maje.

Pure ll’omme cchiù triste e malamente
è ancora bbuon si vò bbene ‘a mamma.
‘A mamma tutto te dà,
niente te cerca

E si te vede e’ chiagnere
senza sapè ‘o pecché,
t’abbraccia e te dice:
“Figlio!!!”
E chiagne nsieme a te.